muma gin logo

Iscriviti alla nostra newsletteer

bla bla bla

    1806
    post-template-default,single,single-post,postid-1806,single-format-standard,theme-stockholm,cookies-not-set,stockholm-core-1.2.2,woocommerce-no-js,select-child-theme-ver-1.1,select-theme-ver-5.3,ajax_fade,page_not_loaded,side_area_over_content,qode-elegant-product-list,wpb-js-composer js-comp-ver-6.3.0,vc_responsive

    Come diventare bartender casalinghi

    Diventare bartender casalinghi è un sogno nel cassetto di molti.
    Senza scoraggiarsi alle prime difficoltà esiste un modo per realizzare questo obiettivo, puntare sulla passione.

    Bartender Muma Gin

    Come diventare bartender casalinghi

    Diventare bartender casalinghi è un sogno nel cassetto di molti. Senza scoraggiarsi alle prime difficoltà esiste un modo per realizzare questo obiettivo, puntare sulla passione.
    Gli innumerevoli manuali, utili ad apprendere le tecniche e gli stili necessari nella preparazione delle più disparate miscele, sono certamente un ottimo punto di partenza. 
    Tuttavia, è stimolando lo spirito di sfida e l’amore per la raffinatezza di questo “mestiere” che si raggiungono le più grandi soddisfazioni.

    Riprodurre in casa i cocktails prodotti dai migliori barman non è quindi difficile se ci dotiamo degli attrezzi del mestiere.
    Come un cuoco ha il suo set di pentole, il bartender casalingo non può prescindere dall’esercitare quest’arte manuale con shaker, mixing glass e così via. Assieme agli ingredienti base è quindi di grande importanza conoscere da vicino anche gli strumenti del barman.

    Ingredienti per il bartender casalingo

    I prodotti principali, immancabili nella dispensa del bartender homemade sono i classici distillati e liquori, i fermentati, i vari tipi di zucchero, acque, bitter e sauces. Questi non sono però i soli ingredienti di vitale importanza nella preparazione di un buon drink. Infatti, per regalare un’esperienza sensoriale e non solo “alcolica” all’assaggiatore, è necessario disporre di una massiccia varietà di erbe e profumi da usare (menta ecc…). 

    Come nel caso dei migliori barman, conoscere le materie prime studiando il processo di origine e produzione, è una pratica imprescindibile. Valutare le specifiche caratteristiche organolettiche dei vari prodotti è molto importante prima di dosare bene gli ingredienti per un cocktail. Per questi motivi è fortemente consigliato di dedicare qualche giorno allo studio teorico dell’arte del bartender prima di sperimentare.

    L’uso del gin

    Nello specifico vediamo come eseguire al meglio le ricette a base di gin.
    Sfruttando il tuo Muma Gin potrai rivisitare i grandi classici: dal Negroni al Martini, al Gin Fizz. Muma Gin funge da ottima base per un semplice Gin Tonic o per creazioni più complesse come il Ramos Fizz. Il gin è ideale per la composizione di un’infinità di cocktail short e long, grazie all’equilibrio e alla ricchezza dei suoi aromi. La capacità di unirsi a tanti ingredienti (non solo altri distillati ma anche albume d’uovo, frutta, acque, fermentati, bitter e sauces) fa del gin un elemento dinamico ed apprezzabile. Ciò è dovuto anche al suo elevato livello alcolico

    Il gin è un distillato molto diffuso e usato nella miscelazione di cocktail, con eccellenti risultati. Il retrogusto mediterraneo del tuo Muma Gin spinge i tuoi drink oltre i soliti limiti di questo distillato a base di bacche di ginepro. La presenza di ingredienti segreti, acqua di mare purificata e le sue speciali botaniche, rappresentano una spinta ideale per i bartender meno esperti. Un buon modo per puntare subito sulla creazione di miscele di classe e piacevoli da sorseggiare.

    Image

    Attrezzi per il bartender casalingo 

    Ogni arte ha i propri strumenti specifici. Quelli del bartender casalingo sono affascinanti e facilmente reperibili. Il design elegante di questi oggetti a base di vetro, acciaio lucido o satinato, li rende ideali anche per caratterizzare l’arredo della tua casa. Belli da vedere e divertenti, sono parte integrante dell’esperienza di un drink. I principali strumenti da bartender da avere in casa sono:

    • Lo shaker continentale 
    • Shaker americano o Boston
    • Mixing glass
    • Strainer o passino
    • Secchiello e pinza per il ghiaccio
    • Pestello
    • Cucchiaino da bar
    • Blender
    • Misurino

    • Tappo dosatore
    • Tappo versatore
    • Tappo da spumante
    • Spremiagrumi
    • Sifone da seltz
    • Cava capsule per bibite
    • Grattugia per noce moscata
    • Coltelli 
    • Tagliere per ornamenti ed erbe

    Lo shaker è lo strumento da bartender per eccellenza, immancabile e fondamentale per assemblare gli ingredienti quando non lo si fa direttamente nel bicchiere. Sia il Continentale che l’affascinante Boston sono oggetti d’effetto che sicuramente cattureranno l’attenzione dei vostri ospiti creando un’atmosfera piacevole e conviviale.
    Altri strumenti, come lo spremiagrumi, sono alla base dell’attrezzatura da cucina e pertanto sono di facilissima reperibilità in tutte le case. Altri strumenti più specifici come secchiello e pinza sono a loro volta indispensabili per trattare con la dovuta attenzione un elemento fondamentale per i cocktail come il ghiaccio. 

    Disporre di un set di base per mescolare con efficacia ingredienti e dar luce a cocktail casalinghi, non è quindi un sogno irraggiungibile. La spesa non è eccessiva e il ritorno a livello di home decor è assicurato. Ovviamente il tutto senza dimenticarsi di procurarsi bicchieri appositi, su tutti la coppetta da cocktail, ideali per aumentare l’efficacia della degustazione e la parte estetica dei tuoi drink.

    La tecnica

    La ricetta di un cocktail specifica il tipo di ingredienti necessari per comporlo, il bartender casalingo fa il resto. Apprendere l’uso degli strumenti per la miscelazione è un’opera abbastanza semplice. Superati i primi tentativi i movimenti diventano più fluidi, facendo diventare lo shaker una semplice prolunga del tuo braccio.

    Senza eccedere inizialmente in movimenti coreografici (exhibition flair) e concentrandosi sui movimenti necessari alla lavorazione del cocktail (working flair) potrai facilmente creare miscele medio-facili, già molto di impatto come il Gin Tonic.

    Le ricette

    Seguendo le nostre proposte di ricette a base Muma Gin o altre presenti sulle guide e sul web, potrai sfruttare al meglio gli ingredienti della tua dispensa. La peculiarità del sapore dei tuoi drink inebrierà i tuoi ospiti realizzando cocktails molto soddisfacenti. Usando con attenzione gli strumenti non sarà quindi difficile diventare bartender casalinghi.

    Il tutto divertendo, facendo divertire e gustandosi fino in fondo l’esperienza di un drink. Partendo dalle lavorazioni più semplici, che spesso prevedono di mescolare gli ingredienti direttamente nel bicchiere, puoi arrivare a comporre mix anche più complessi. Acquisendo dimestichezza con gli strumenti e con le proprietà degli ingredienti ogni volta sposterai più in alto l’asticella.

    Image

    Lanciati in questa esperienza con entusiasmo e usando elementi di qualità come Muma Gin, col suo tocco italiano (ben riassunto nella dicitura “Made in Apulia”), e ti potrai togliere delle grandi soddisfazioni.

    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
    Riceverai un buono del valore di €5 per il tuo prossimo acquisto.
      ISCRIVITI
      Ho letto e accetto i termini e le condizioni