muma gin logo

Iscriviti alla nostra newsletteer

bla bla bla

    5069
    post-template-default,single,single-post,postid-5069,single-format-standard,theme-stockholm,stockholm-core-2.1.4,woocommerce-no-js,select-child-theme-ver-1.1,select-theme-ver-9.6,ajax_fade,page_not_loaded,side_area_over_content,,qode_menu_,qode-wpml-enabled,qode-elegant-product-list,qode-single-product-thumbs-below,wpb-js-composer js-comp-ver-6.5.0,vc_responsive

    Negroni: la ricetta perfetta per prepararlo col gin di mare

    Come si prepara un Negroni? E che differenza c’è col Negroni Sbagliato? Scopriamo la ricetta perfetta per uno dei cocktail più amati di sempre

    Negroni: la ricetta per prepararlo col gin di mare

    Negroni: la ricetta perfetta per prepararlo col gin di mare

    La parola d’ordine? Equilibrio! Parliamo del Negroni, uno dei cocktail più amati nel momento dell’aperitivo. Le dosi di questo cocktail lo rendono, infatti, un drink molto semplice da preparare anche per i bartender alle prime armi.

    Ma come si fa? E che gin si usa per il Negroni? La ricetta tradizionale di questo drink ha come ingredienti Gin, Vermouth rosso e Bitter, ma spesso se ne vedono in giro diverse versioni: andiamo a scoprire, allora, come preparare un Negroni a regola d’arte con il nostro gin di mare e tutto quello che c’è da sapere su questo cocktail.

    Negroni: una ricetta che arriva dagli anni ‘20

    Le origini di questo cocktail risalgono agli anni ’20 del Novecento. Il conte Camillo Negroni, solito frequentare il prestigioso Caffè Casoni in via Tornabuoni a Firenze, un giorno chiese al barman di aggiungere al suo drink Americano un distillato che aveva scoperto durante un viaggio: il gin. Una sostituzione che passò alla storia: nacque, infatti, da lì l’”Americano col gin”, che poi prese direttamente il nome del Conte. E Negroni fu!

    Dal Negroni si passò poi al Negroni Sbagliato, al Mexican Negroni, al Japanese Negroni… e non solo: le versioni di questo drink, che cambiano a seconda dell’ingrediente che usiamo, sono davvero moltissime. Che differenza c’è tra un Negroni e un Negroni Sbagliato, ad esempio? Nel secondo caso, si sostituisce al gin lo spumante Brut: questo dà vita a una delle varianti più conosciute e amate di questo cocktail.

    Esistono anche molte altre varianti: una è quella del Negroski, nato nei paesi dell’Est Europa, in cui al gin si sostituisce la vodka. Nel Bencini, invece, si sostituisce il gin con il rum bianco, controbilanciandone la morbidezza con qualche goccia di angostura. Un’altra variante, poi, è quella del Boulevardier, nella quale si mescolano Bitter, Vermouth e Whisky in parti uguali, con un’aggiunta di ghiaccio.

    Altre versioni prevedono la sostituzione del gin con la Tequila o il Mescal (è il Mexican Negroni), con il Sakè (parliamo del Japanese Negroni) o con il vino rosato (ed ecco il Negroni Rosato). Molte versioni diverse, insomma, per un cocktail che incanta e si fa apprezzare in tutto il mondo: ma torniamo alla versione classica, che si serve in un tumbler basso e pieno di ghiaccio, e scopriamo quale gin usare per il Negroni. Ovviamente, il nostro Muma Gin!

    Come si fa il Negroni?

    Ti serviranno 30 ml di Muma Gin, 30 ml di Vermouth Rosso e 30 ml di Bitter. Facile, vero? Ora prendi un tumbler basso ghiacciato e aggiungi il Bitter. Fai lo stesso con il Vermouth e il Gin, aggiungi il ghiaccio e mescola bene per amalgamare il tutto. Infine, completa il cocktail aggiungendo un cubetto di ghiaccio e mezza fetta d’arancia. Et voilà!

    “Già fatto?”

    Ebbene sì! Come dicevamo, il segreto di un buon Negroni è l’equilibrio tra gli ingredienti. E la scelta di distillati di qualità, come il nostro gin all’acqua di mare: con le sue botaniche di limone e arancia, camomilla, cannella, ginepro e ireos si conferma un gin perfetto per creare una moltitudine di cocktail diversi.

    Profumato e dalle fragranze fresche, è l’ideale anche per la ricetta di un Negroni particolarmente delizioso. Ma manca ancora qualcosa…

    Cosa mangiare con il Negroni?

    Questo cocktail conquista con la sua corposità e il suo sapore dolce-amaro: è perfetto, quindi, in abbinamento al salato, alle consistenze più burrose e alle note affumicate.

    Puoi sceglierlo per accompagnare le carni grigliate o aperitivi nei quali siano presenti pizze, focacce, sandwich di avocado e salmone, olive, taglieri di prosciutto o formaggi stagionati come Parmigiano e pecorino.

    È adatto anche al piccante: grazie al suo sapore deciso, infatti, è l’ideale per ripulire la bocca prima di un nuovo assaggio. Del resto, come sappiamo, il gin si abbina molto bene ai salumi, ai formaggi e ai fritti, proprio grazie alla sua capacità di sgrassare il palato.

    Ora che sai come preparare un Negroni perfetto per l’aperitivo, che cosa aspetti? Scopri il gusto fresco e agrumato di Muma Gin e inizia subito a creare il tuo cocktail da offrire agli amici!

    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
    Riceverai un buono del valore di €5 per il tuo prossimo acquisto.
      ISCRIVITI
      Ho letto e accetto i termini e le condizioni